Fumare la pipa: istruzioni per l’uso

0
93

Fumare la pipa…esiste ancora qualcuno al giorno d’oggi che lo fa? Ebbene sì.

Fumare la pipa

La pipa non è una sigaretta, non è un banale strumento per fumare è un oggetto di ricca tradizione che quasi come il tè ha un suo vero e proprio rituale.

Si suppone che la pipa sia nata nel 500 a.C. inventata dagli Sciti che probabilmente la usavano per fumare hashish. Il termine pipa risale al XVII secolo e si tratta dello strumento che conosciamo noi per fumare il tabacco, ma che in realtà è l’evoluzione di altri strumenti, simili a tubi, fornelletti, teiere e contenitori cavi utilizzati per fumare oppio oppure per l’appunto hashish. Del resto il tabacco arrivò nel Nuovo mondo solo nel XVI secolo, mentre la pipa in questi luoghi già esisteva.

Fumare la pipa: istruzioni per l’uso

Vediamo come fumare la pipa in 4 step.

1 – Rodaggio

C’è chi dice che le pipe di oggi non ne hanno bisogno, ma se voi ne avete ereditato una antica forse è il caso di fare una messa a punto. Quindi, tabacco di buona qualità, un po’ di miele sul fondo del fornello per addolcire la prima fumata e magari un bicchierino di un buon cordiale.

2 – Il tabacco

Il tabacco non si mette tutto insieme nel fornello, ma lo si mette come il sale, un pizzico per volta. Il primo si comprime, gli altri no, si posano in modo delicato.

Fumare la pipa- istruzioni per l'uso

3 – Accendere la pipa

Per fumare la pipa occorre accenderla, non con i cerini, non con gli accendini ma con fiammiferi di legno che non danno odore al tabacco. La brace deve restare in superficie, quindi ora il tabacco va compresso con il curapipe. Attenzione che il fornello non si scaldi troppo altrimenti la pipa brucerà.

4 – Come fumare la pipa

Aspirare adagio, boccate corte ma ritmiche. Sesi aspira con foga e con tirate lunghe si rischia di ustionarsi la bocca. Un buon modo per non bruciarsi è lasciare la cenere nel fornelletto man mano che si forma.

Fumare la pipa: consigli

Il tabacco secco non si comprime mentre quello umido sì. Se il tabacco non è finito è meglio gettarlo e non tentare di riaccenderlo. Si usa sempre il curapipe per svuotare e per comprimere il tabacco acceso. La pipa si fuma sempre fredda ed asciutta e la crosta di carbone sul fondo non si rimuove poichè assorbe l’umidità, raffredda ed ammorbidisce il fumo.

 

Esprimi la tua opinione!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

uno × 5 =