Room: un film tratto da una storia vera

Room: un film tratto da una storia vera - CopyBloggerQuasi quasi non volevo crederci: esce al cinema Room. Perchè son rimasta sorpresa? Perchè ho letto il libro da cui è tratto, perché conosco la storia vera che lo ha ispirato.

Il libro è Stanza, letto, armadio, specchio (Room) di Emma Donoghue; la storia vera è quella di una ragazza, Elisabeth, rinchiusa in una cantina per 24 anni dal padre, violentata, ha partorito sette figli ed è infine stata salvata (caso Fritzl).

Room racconta una storia simile, anche se non vi sono legami familiari con l’aguzzino. Purtroppo devo ammettere che libro e film non combaciano del tutto, specie nel finale. Ragion per cui sarebbe meglio leggere il libro e poi vedere il film. La ragione è molto semplice: il libro è meno positivo del film, quindi decisamente più triste.

Room: il mondo in una stanza

Jack, 5 anni, vive nella stanza con ‘Ma ovvero la madre che per tutto questo tempo si è presa cura di lui fra quelle quattro pareti con un abbaino sempre chiuso sul soffitto.

Jack e ‘Ma tentano di condurre la propria vita in modo “normale” fino alla prossima visita di Old Nick, durante queste visite Jack deve stare rinchiuso nell’armadio e ‘Ma deve essere buona e carina o i due ne subiranno le conseguenze.

Room: un film tratto da una storia vera - CopyBloggerLe regole sono: niente fuoco, ‘Ma deve voltare le spalle quando Old Nick digita la combinazione per aprire la porta, Jack non deve farsi vedere e possono chiedere una sola cosa a settimana. Ma Jack cresce in fretta inizia a fare domande, a volere cose e ‘Ma che è solo una ragazza non riesce a far fronte a tutto ed a volte si lascia andare alla disperazione. La loro unica finestra sul mondo è la tv, ma per evitare problemi ‘Ma ha raccontato a Jack che tutto ciò che si vede in tv è falso.

Finchè un giorno non potendone più decide di progettare la loro fuga, e per farlo deve raccontare la verità a Jack….

Room: la recensione

Diciamo che la storia era un po’ troppo complessa per essere ben resa in poco tempo. Nel libro si affronta in modo più approfondito il legame madre figlio, mentre nel film Room si da spazio alla narrazione degli eventi.

Room: un film tratto da una storia vera - CopyBloggerManca molto della componente iniziale, ovvero la vita nella stanza che nel film è mostrata in modo fugace e superficiale ma del resto la vicenda era troppo lunga. Si è scelto di dare alla storia un taglio ottimistico in cui ‘Ma è prima di tutto l’eroina piuttosto che la vittima e Jack è un bambino curioso e coraggioso, mentre nel libro è invece molto impaurito e legato alla stanza tanto da esser ossessionato dall’idea di tornarci cosa che turba tantissimo la madre, fatto che nel film è quasi assente.

In Room quasi non si comprende perché ‘Ma non riesca ad esser felice del suo piano di fuga ma nel libro è evidente che il mondo esterno le piomba addosso in modo troppo veloce e forte perché lei possa reggerlo dopo anni di solitudine e prigionia.

Ecco cosa manca in Room, lo spessore psicologico che è invece molto presente nel libro.

Finali diversissimi, purtroppo.

[………… Trailer – Room ………]

 

 

Voto: 5.0/5. Su 1 voto.
Please wait...

Autore: CopyBlogger

Condividi l’articolo sui Social!!