Scoprire l’Irlanda

Scoprire l’Irlanda - CopyBloggerL’Irlanda è l’isola più occidentale d’Europa, è una destinazione da sogno, che non è ancora stata scoperta dai più…

Forse proprio per questo ha mantenuto la sua naturale e meravigliosa bellezza.

Quindi, se ti stai chiedendo dove trascorrere le tue prossime vacanze, ecco alcuni consigli.

Circondata quasi interamente dall’Oceano Atlantico, l’Irlanda è una terra evergreen, rocciosa, ruvida ma di una bellezza che ti lascia senza fiato.

Discendenti dei Celti, gente con un forte senso di bellezza e di arte, che adoravano la natura e il sole, e guerrieri vichinghi che hanno invaso e conquistato la maggior parte degli insediamenti, gli irlandesi sono persone combattenti e ambiziose, orgogliose della loro cultura, rivoluzionarie, e anche sentimentaliste. Cosa che si può facilmente intuire dalle canzoni dei Cranberries, U2, Van Morrison, Sinead O’Connor e Enya.

Inoltre, i loro edifici storici rispecchiano le atmosfere tipiche del luogo: paesaggi sempreverdi avvolti nella nebbia, colline ricche di reperti che testimoniano la loro storia, il folklore, le tradizioni.

L’Irlanda è ricca di laghi e sorgenti sotterranee, anfratti e grotte avvolte nella leggenda, abbondanti pianure innaffiate da fiumi, immensi parchi che non sono mai stati calpestati da piede umano, e ripide scogliere, dalla bellezza sconvolgente.

Scoprire l’Irlanda - CopyBloggerLe città, tuttavia, sono affollate e piene di bar e pub, dove si può entrare in qualsiasi momento per riscaldarsi e gustare la miglior bevanda disponibile: la birra irlandese Guinness, che vanta una storia e una tradizione lunga 250 anni.

Con gli irlandesi si può comunicare senza problemi in lingua inglese, dal momento che è la lingua principale. Sperando di capire il loro accento 🙂
Infatti, in passato, la conoscenza dell’inglese era un vantaggio per i lavoratori irlandesi che potevano comunicare facilmente con i clienti in Nord America. Fondamentalmente, l’irlandese è parlato di più in West Island, dove le influenze britanniche hanno incontrato più resistenza.

Scarsamente popolata, conta circa 4 milioni di abitanti distribuiti su una superficie equivalente a quella della Transilvania. Risulta essere tra i primi tre paesi europei per qualità della vita (non dimenticare che 17 anni fa era tra i paesi europei più poveri!), e destinazione per coloro che desiderano rilassarsi.

Clima marino è temperato, estate umida e mite d’inverno. La temperatura media in estate è di circa 16 gradi, e d’inverno raramente si scende al di sotto dei 2 gradi.
Il clima è mantenuto mite dalla corrente del Nord Atlantico, che non consente sbalzi estremi.
Proprio per questo, l’Irlanda è ricca di laghi, paludi e fiumi, paesaggi che danno l’idea di un paesaggio continuamente ridisegnato dal clima.
La pioggia è un fenomeno comune, quindi se ci andate, preparatevi con indumenti caldi e impermeabili. Aspettatevi il sole … ma anche qualche nuvola 🙂

Scoprire l'Irlanda - CopyBlogger

Le città sono poche ma squisite, di uno stile inconfondibile, rappresentato dalle vecchie ville e dai toni allegri dei mattoni, con strade tranquille e pulite, con tipici castelli irlandesi (infestati o meno da fantasmi) e le enormi chiese anglicane e cattoliche.

La capitale Dublino (pare derivi dall’irlandese ‘Dubh Linn’, che tradotto significa “stagno nero”, o similarmente ‘piscina profonda’) si trova sulla costa orientale dell’isola.
Attualmente una grande metropoli che incorpora le città circostanti, Dublino è il principale centro culturale d’Irlanda, che è riuscita a raccogliere in un unico luogo, su una superficie relativamente piccola, musei, castelli, chiese, edifici ufficiali, università e biblioteche.

Il primo riferimento a Dublino è stata indicato dallo storico Tolomeo nell’anno 140 dC. Successivamente la zona fu abitata continuamente dai Celti, poi dai Vichinghi, che a quanto pare gli hanno dato il nome. Ci sono molti edifici storici in rovina a Dublino, che confessano una storia travagliata per tutta la sua durata.

Oggi è una città moderna dallo sviluppo accelerato, ma ha riservato una parte di essa alla storia. Ha molte università, una delle quali, ‘Trinity College’, essendo fondata nel sec. XVI, risulta essere la più antica in IrlandaScoprire l'Irlanda - CopyBlogger

Alcuni tips e tappe consigliate

Per vedere e capire l’Irlanda sono necessarie almeno 2 settimane. Puoi noleggiare un auto o una bicicletta. E camminare attraverso alcune regioni davvero incredibili.

1. Dublino, attraversata dal fiume Liffey, è una città vivace, dal ritmo affollato e vivace, alla quale si dovrebbe dedicare un paio di giorni, al fine di visitare almeno alcuni degli obiettivi che offre: siti storici, musei, teatri e biblioteche, parchi.

2. La zona del Killarney, situata attorno al lago da cui prende il nome, nel sud-ovest dell’Irlanda, ha molti siti storici, castelli e un parco nazionale; è una zona che si può attraversare anche in bicicletta, soprattutto nelle giornate di sole. Il lago contiene una piccola isola, Innisfallen, sulla quale fu costruito nel sec. VII, un monastero che fu abitato da monaci irlandesi per quasi 700 anni.

3. Il Connemara National Park, che si trova in Irlanda occidentale, in una delle numerose colline, denominata ‘Diamond Hill’, fornisce degli scorci fantastichi da punti di osservazione non superiori a 1000 metri, di zone quasi deserte, e attraversate da fiumi e laghi, e dalle immancabili pecore.

Scoprire l’Irlanda - CopyBlogger4. Nell’Irlanda del Nord, nella zona di Sligo, possiamo vedere ‘Ben Bulbena’ – tradotto approssimativamente in ‘Monte cupo’. Il nome è probabilmente legato al fatto che la formazione rocciosa era originariamente in una zona più torbida. Formatosi apparentemente durante l’epoca glaciale, Ben Bulbena era inizialmente un crinale, che i ghiacciai hanno plasmato nelle formazioni geologiche che vediamo oggi. Le parti più ripide della montagna sono composte da una grande quantità di argilla formatasi in circa 320 milioni di anni!

5. Nella Galway Bay, una delle tre isole del golfo, Inishmaan (metà Island), è l’isola centrale delle isole Aran, noto arcipelago al largo delle coste occidentali irlandesi: nonostante sia la seconda per grandezza, è la meno popolata delle tre (157 abitanti nel 2011).


6. Nel sud-est ci si può fermare a Kilkenny, situata sul fiume Nore, una delle più belle, ma affollate città medievali d’Irlanda, che un tempo aveva anche un proprio parlamento.
Scoprire l’Irlanda - CopyBloggerKilkenny ha raccontato e ha ancora molto da dire … Kilkenny Castle, una delle principali attrazioni in Irlanda, si può vedere solo se deciderai di stare in coda per ore per un biglietto.

Quindi meglio guardare da fuori o prenotarlo in anticipo! 😀

La città offre moltissimo, ma le strade strette e i vecchi edifici sono sufficienti a soddisfare il vostro appetito per la storia.
Per i turisti ci sono degli ostelli a costi bassissimi e ovviamente un sacco di ristoranti, bar e pub, molti dei quali sono tra i più famosi anche in Italia.

A Kyteler potrete far visitare all’Inn Pub, dove, si dice venga servita la migliore cucina d’Irlanda.

Allora? Hai deciso di partire? 🙂

Voto: 5.0/5. Su 1 voto.
Please wait...

Autore: CopyBlogger

Condividi l’articolo sui Social!!